INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO
INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO

INDAGINI ARCHEOLOGICHE per la REALIZZAZIONE PARCHEGGIO

Oggetto: Indagini Archeologiche inerenti la realizzazione di un parcheggio

Ubicazione: Comune di Ferentino (FR), località S. Nicola

Committenza: Comune di Ferentino (FR)

 

Descrizione:
Dal  15 settembre 2010 all’ 8 febbraio 2011 sono state condotte indagini archeologiche preventive nel Comune di Ferentino, in località S. Nicola per una superficie di 2.500 mq circa. L’ indagine,  nel settore occidentale , ha consentito l’individuazione dello sfruttamento della roccia naturale come zona di cava per lo scalzo dei blocchi in calcare destinati alla realizzazione del tratto di mura in opera quadrata che, nella parte alta della città, si sovrappone al poligonale costituendo un tutt’uno nella difesa del centro. Inoltre sono stati rinvenuti numerosi frammenti ceramici, soprattutto anfore; molto interessante il rinvenimento di un ansa pertinente una rodia antica nel cui cartiglio rettangolare è leggibile un bollo facente probabilmente riferimento al nome del produttore. Nel  settore orientale è stata invece individuata l’area prescelta per lo sviluppo di una necropoli urbana di età imperiale che utilizzò il banco calcareo come piano di appoggio per l’alloggio delle varie tombe, sistematesi su quote differenti a causa della disomogeneità del piano roccioso, a volte sapientemente scalpellato per far si che la roccia aderisse meglio al profilo del corpo. La planimetria dello scavo suggerisce come esattamente vi fosse un’alta concentrazione di sepolture ad inumazione (46) correlate a due differenti momenti di occupazione della necropoli.

L’analisi delle sepolture della necropoli  S. Nicola consente di stabilire come esse siano prevalentemente riferibili a due differenti tipologie:

- tombe a fossa terragna, singole, plurime e multiple;

- tombe alla cappuccina, singole, plurime o multiple con copertura in piano o a spiovente, spesso segnalate esternamente da un accumulo di scapoli calcarei.

Si segnala il rinvenimento di un solo sarcofago Tb 24, in calcare in un recinto funerario a pianta quadrata

L’ analisi degli oggetti di corredo, per la maggior parte deposto internamente, consente di stabilire come i personaggi deposti all’interno delle sepolture appartenessero al ceto medio-basso; si tratta per lo più di frammenti ceramici, in vetro soffiato e di bronzo, monete e anelli in bronzo, chiodi in ferro, tessere di mosaico policrome, sporadiche pedine da gioco, aghi crinali o spilloni in osso levigato e vaghi sferici o quadrangolari relativi collane o bracciali. Il loro esame ci consente di inquadrare cronologicamente la necropoli imperiale in località S. Nicola alla media età imperiale (II secolo d.C) 

 

 

Torna indietro

AddThis Social Bookmark Button